Facebook promette di rafforzare la protezione degli utenti

Facebook - aumenta- la - sicurezza

Mantenere le persone al sicuro su Facebook

Dopo il polverone sollevato dal Guardian, in seguito alle rivelazioni delle linee guida sulla moderazione, la arcinota piattaforma social ha replicato, tramite un portavoce con la seguente dichiarazione: “Mantenere le persone al sicuro su Facebook è la cosa più importante che facciamo. Lavoriamo duramente per rendere Facebook più sicuro possibile pur consentendo libertà d’espressione”. Hanno aggiunto, inoltre, che la sicurezza “è qualcosa che prendiamo molto sul serio”.

L’inchiesta del quotidiano britannico dimostra l’inadeguatezza, da parte di Facebook, ad essere in grado di controllare i post dei suoi quasi 1,94 miliardi di utenti.

Vista la mole di contenuti in molte situazioni i dipendenti di Facebook devono scegliere se l’immagine sia appropriata in meno di 10 secondi.

Oggi Facebook, scrive il Guardian, “somiglia più ad un megaeditore che non ad una semplice piazza virtuale, dove la gente si incontra per caso dopo anni e fa quattro chiacchiere. È fonte di notizie, una rete di scambi. Gestisce tanta parte delle novità che attraversano il mondo più avanzato. È, potenzialmente, un grande censore se non un Grande Fratello”.

Monika Bickert, head of Global Policy Management di Facebook, ha precisato che “Mark Zuckerberg di recente ha annunciato che nel corso del prossimo anno aggiungeremo 3 mila persone al nostro team di operazioni nel mondo (4.500 i dipendenti attuali) per rivedere milioni di segnalazioni che riceviamo ogni settimana e per migliorare il lavoro in modo da farlo più velocemente”.

La manager ha aggiunto che gli sforzi si sono concentrati anche sullo sviluppo tecnologico – “Stiamo anche realizzando strumenti migliori per mantenere la nostra comunità al sicuro – sottolinea Bickert -. Renderemo più semplice segnalarci i problemi e più rapido per i nostri moderatori determinare quali post violano i nostri standard. Semplificheremo anche il processo con cui possono contattare le forze dell’ordine se qualcuno ha bisogno di aiuto”

Non ci resta che attendere queste innovazioni, e sperare che gli utenti inizino a mettere giudizio cercando di rendere la piattaforma sempre più fruibile, evitando di postare contenuti inadeguati o inneggianti all’odio, senza dover per forza attendere lo sviluppo (si spera celere) del nuovo sistema di “censura”.

 

Facebook promette di rafforzare la protezione degli utenti ultima modifica: 2017-05-23T13:00:52+00:00 da Alberto Filastò
Share this Post

The author did not add any Information to his profile yet